Coronavirus Sardegna: cosa fare se hai prenotato le vacanze

12 Mar 2020 Coronavirus Sardegna @bluAlghero-Sardinia

Cosa dovresti sapere se hai già prenotato o intendi prenotare una vacanza in Sardegna

La Sardegna dopo 50 giorni di chiusura totale, sta lentamente aprendo i suoi confini al mondo. Dal 3 Giugno ripartirà il turismo con i voli nazionali e dal 25 Giugno si prevede la ripartenza dei voli internazionali. Per poter arrivare in Sardegna – così come affermato dal presidente della Regione – sarà necessario munirsi di un certificato Covid-negativo. La richiesta di questo certificato definito dal Governatore “Passaporto sanitario” sta creando delle perplessità fra i tanti viaggiatori che intendono partire per la Sardegna per le vacanze 2020. Vediamo di capirci meglio.

Ho prenotato la mia vacanza in Sardegna, e ora cosa faccio?

coronavirus sardegna

Vista l’incertezza causata dal momento molti turisti sono stati costretti a cancellare le proprie vacanze in Sardegna. Chi aveva prenotato il weekend di Pasqua o chi aveva deciso di festeggiare ad esempio il ponte del primo maggio (la Sagra di Sant’Efisio fra le più importanti in Sardegna si svolge il 1 Maggio ed attira normalmente migliaia di visitatori!)


Tantissimi turisti – per i motivi dovuti all’emergenza – quest’anno hanno dovuto rinunciare alle proprie vacanze in Sardegna. Un dramma economico per un’isola in cui il turismo rappresenta il maggior indotto economico.

Qual é la situazione attuale in Sardegna riguardo il Coronavirus?

epidemia covid-19 sardegna

In totale nell’isola sono stati effettuati oltre 50 mila test. I casi accertati dall’inizio dell’emergenza sono stati poco più di 1300. La maggior parte di questi si sono verificati in provincia di Sassari (circa il 65%), mentre nel sud della Sardegna inclusa l’aera metropolitana di Cagliari si é registrato il 25% dei casi totali.

Forte diminuzione di nuovi casi positivi. Nella settimana dal 19 al 25 Maggio l’aumento dei casi giornalieri é stato di +1 (un solo caso positivo al giorno) tranne per il 22, 24, 25 Maggio in cui si sono registrati zero nuovi casi.

Aumento progressivo dei guariti. Sempre nella settimana post apertura dal 19 al 25 Maggio sono guarite 166 persone. Portando a 994 il numero totale dei guariti. Attualmente risultano ancora in ospedale 52 persone. Il numero dei decessi si é praticamente fermato nella settimana 19-25 Maggio. Registrando zero decessi per 4 giorni su 7.


Con i dati aggiornati al 25 Maggio su 1354 persone che si sono ammalate di Coronavirus in Sardegna oltre il 70% é completamente guarito. Circa l’80% degli attualmente positivi non presenta sintomi e si trova in isolamento domiciliare.

La percentuale in Sardegna tra persone testate e casi positivi é dello 0,2%. Uno dei tassi più bassi in Italia insieme alla Basilicata, Umbria e Calabria.

Dati aggiornati al 25 Maggio 2020.

Sicurezza e Passaporto Sanitario

vacanze in sardegna post coronavirus

I dati lo confermano: la Sardegna é una delle regioni italiane ad aver avuto una diffusione del virus quasi nulla. Le misure del lockdown hanno funzionato e dopo oltre 50 giorni di chiusure forzate l’isola riapre le frontiere. Per mantenere una curva del contagio così bassa e garantire la sicurezza dei sardi e dei turisti é necessario organizzare la riapertura della stagione turistica in maniera più che scrupolosa.

E’ su questo punto che si lavora. La Regione ha annunciato che ammetterà in ingresso in Sardegna solo persone che sapranno dimostrare di non essere positive al coronavirus. Un sorta di certificato covid-negativo o passaporto sanitario così come viene chiamato dal Governatore.

L’idea che punta a mantenere fuori dall’isola il rischio di una possibile diffusione in seguito ai casi di importazione. Il problema di natura concreta, come lamentano molti turisti, é quello di ottenere il tampone. Ancora oggi non é affatto cosa semplice. Per ottenerlo ci si dovrebbe rivolgere in un laboratorio privato e prenotarlo con almeno 7 giorni di anticipo rispetto alla data di partenza. Il costo del tampone sarebbe inizialmente a carico del viaggiatore ma dovrebbe essere rimborsato in credito di viaggio una volta arrivati in Sardegna. Il rimborso potrà essere ottenuto tramite buono sconto presso la struttura ricettiva oppure in servizi sul territorio. L’altra ipotesi – in mancanza del tampone – é il test salivare da effettuare direttamente in aeroporto. In questo caso i risultati sarebbero rapidi e i costi più contenuti.

La situazione è in costante aggiornamento. Per il momento sappiamo che dal 3 Giugno riprenderanno i voli in continuità territoriale da Roma e Milano. Dal 15 Giugno riapriranno progressivamente i voli dalle altre località italiane. Mentre una piena operatività dei voli compresi quelli internazionali é prevista per il 25 Giugno.

Dal 1 Luglio con la ripresa di molti voli da parte delle compagnie low-cost, avrà di fatto il via la stagione turistica 2020.

Una soluzione al tema degli ingressi in Sardegna é probabile (e necessaria!) che venga trovata proprio nelle prossime ore. Vi terremo aggiornati!

Coronavirus Sardegna: informazioni per il turismo

coronavirus-sardegna vacanze

Assistenza sanitaria. La Sardegna così come il resto d’Italia offre, in caso di necessità, assistenza sanitaria a tutti i visitatori italiani e stranieri. Gli ospedali sardi sono disseminati su tutto il territorio tra nord e sud dell’isola con strutture adeguate e moderne.


Trasporti. Gli autobus e i treni funzionano regolarmente. I bus sono attualmente a numero chiuso e con obbligo di mascherina. Puoi calcolare il percorso e vedere le linee operative sul sito: http://www.sardegnamobilita.it/travelplanner/


Aeroporti. Tutti e tre gli aeroporti sardi (Cagliari, Olbia, Alghero) saranno completamente operativi a partire dal 3 Giugno. Prima del 3 Giugno si viaggia solo su Cagliari. All’arrivo e in partenza ai passeggeri sarà misurata la temperatura.


Spiagge. Le spiagge libere e gli stabilimenti balneari sono aperti e disponibili alla fruizione dei turisti attraverso il rispetto di alcune semplici regole. Per maggiori info: come pianificare le vacanze in Sardegna


Siti di interesse. Musei, siti archeologici e siti di interesse come le grotte naturali sono aperti al pubblico. Da mantenere: distanza di sicurezza e utilizzo di mascherina. Gli ingressi saranno contingentati.

Cancellare la vacanza in Sardegna: cosa fare

Da Giugno il turismo comincerà ad animare gradualmente la Sardegna provata da mesi di isolamento forzato. Ci aspettiamo che chi ha prenotato le proprie vacanze non rinunci alla possibilità di godere delle bellezze della terra sarda neanche quest’anno. L’isola é un posto sicuro dove poter soggiornare e trascorrere un periodo di relax tra mare e natura. Qualora ci fosse la necessità di annullare il proprio viaggio, é bene contattare la propria compagnia di volo o la struttura ricettiva.

Voli cancellati

Per chi si é visto cancellare il volo da parte della compagnia aerea. Vi forniamo qui sotto le politiche di cancellazione applicate in seguito all’emergenza coronavirus. Vediamo nel dettaglio cosa offrono le principali.

RYANAIR

Se il tuo volo è stato cancellato sei stato avvisato via email ed SMS, e ti è stata offerta la possibilità di richiedere il rimborso o riprenotare gratuitamente il volo e di usufruire dell’assistenza dovuta. In caso contrario, il tuo volo opererà normalmente.  

EASYJET

Se il tuo volo viene cancellato, puoi gestire la tua prenotazione modificando il tuo volo o richiedendo un rimborso sulla tua App o sul sito web alla voce Gestisci le tue prenotazioni

BRITISH AIRWAYS

Si può ottenere il rimborso andando nella sezione “La mia prenotazione” oppure cambiare la prenotazione

NORWEGIAN AIRWAYS

In caso di cancellazione del volo i passeggeri verranno contattati via mail o SMS. Verranno fornite istruzioni per chiedere un rimborso o un cambio di prenotazione

ALITALIA

Sul sito trovi indicazioni per cambiare la prenotazione senza penale o per ottenere un buono di importo pari al valore del biglietto acquistato (o del suo valore residuo), a seguito delle misure disposte dalle Autorità per l’epidemia causata da Coronavirus (COVID-19)

Hotel e appartamenti: cosa fare se devi disdire la prenotazione

Hotel reservation

Gli Hotel e le tutte le strutture ricettive, compresi b&b, agriturismi, case e appartamenti per vacanze hanno subito gravissimi danni a livello economico per via delle numerose cancellazioni. La stagione è di fatto iniziata ma é fuori dubbio che sia fortemente compromessa. Vediamo quali sono le politiche di rimborso in caso di cancellazione tramite i principali portali.

BOOKING.COM

La politica di Booking.com prevede che eventuali pagamenti anticipati nei casi in cui il cliente avesse richiesto la cancellazione per cause di forza maggiore siano rimborsati senza costi di cancellazione (penali, spese e/o altri importi)

AIRBNB

Termini delle circostanze attenuanti per la pandemia da coronavirus (COVID-19)

Le prenotazioni di soggiorni ed esperienze Airbnb effettuate entro il 14 marzo 2020, con data di check-in compresa tra il 14 marzo e il 30 giugno 2020, sono coperte dai termini e possono essere cancellate prima del check-in. Gli ospiti che cancellano una prenotazione idonea potranno usufruire di opzioni di cancellazione e rimborso.

STRUTTURE PRIVATE

Se hai prenotato tramite il sito diretto dell’ Hotel o con il proprietario potrai avere un confronto diretto e trovare una soluzione insieme. Molti proprietari sono ovviamente consapevoli della straordinarietà della situazione e in caso di cancellazione offrono il rimborso completo della caparra o un voucher da utilizzare in altre date.

Il cambio date tramite un voucher può essere la soluzione migliore per non cancellare definitivamente la tua vacanza in Sardegna.

5 motivi perché non dovresti cancellare la vacanza in Sardegna

  1. La tua vacanza aiuta a rimettere in moto l’economia che si basa su piccoli imprenditori, famiglie, stagionali che vivono SOLO di turismo 6 mesi l’anno.
  2. Facendo un cambio date avrai più tempo per documentarti su cosa fare e dove andare in Sardegna
  3. L’accoglienza e il servizio che riceverai sarà ancora più attento perchè sei stato un cliente comprensivo: non hai cancellato mentre tutti lo facevano
  4. Dopo mesi di chiusura forzata in appartamento, gli spazi aperti e la natura sarda sapranno ricaricarti le energie.
  5. Le spiagge della Sardegna sono le più belle del mondo e quest’anno saranno ancora più belle perché non saranno prese d’assalto!

Qualche IDEA per organizzare la tua vacanza in Sardegna






Chi Siamo | Termini & Condizioni | Cookies & Privacy | GDPR |
Affitto Turistico | Proprietari | Pubblica la tua attività | Privacy Policy

bluAlghero-Sardinia.com Copyright © 2011-2018
P.Iva: 02385770900 - Alghero 07041 Sardinia, Italy

web design Easy Grafica